Chiudi

Incentivi e detrazioni

Risparmi fino al 65% sulla tua caldaia

Scopri le nostre caldaie

Incentivi e Detrazione fiscale per privati su acquisto caldaia, o detrazione per sostituzione caldaia esistente

Detrazione caldaia a condensazione:
installando una caldaia a condensazione Intergas puoi usufruire di alcuni importanti vantaggi fiscali, non cumulabili

DETRAZIONE FISCALE CALDAIA PER IL RISPARMIO ENERGETICO 50%-65% IRPEF - IRES 
Concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

Vedi

DETRAZIONE PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZI 50% IRPEF 
Concessa per lavori di ristrutturazioni edilizie e interventi finalizzati al risparmio energetico in immobili residenziali esistenti.

Vedi

INCENTIVO CONTO TERMICO 2.0 
Incentivo concesso per gli interventi di efficienza energetica e produzione di energia termica da fonti rinnovabili, applicabile su acquisto caldaia o sostituzione caldaia.

Vedi

SCONTO IN FATTURA E CESSIONE DEL CREDITO
LASCIATI BACIARE DAL RISPARMIO







RISPARMIO IMMEDIATO
CON LO SCONTO
IN FATTURA!
Installa una caldaia INTERGAS
e richiedi fino al 65% di sconto subito.

Richiedi informazioni
detrazioni caldaia a condensazione 65%

DETRAZIONE PER RISPARMIO ENERGETICO 65%


IN COSA CONSISTE?
I contribuenti che eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti possono detrarre una parte delle spese sostenute per i lavori dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) o dall’imposta sul reddito delle società (Ires). In particolare, i titolari di reddito d’impresa possono fruire della detrazione fiscale solo con riferimento ai fabbricati strumentali utilizzati nell’esercizio dell’attività imprenditoriale.

IN CHE MISURA?
65% è la percentuale di detrazione, con alcune eccezioni. Le caldaie a condensazione in classe A possono usufruire della detrazione del 50%. Se, oltre ad essere almeno in classe A, sono anche dotate di sistemi di termoregolazione evoluti (appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02), è riconosciuta la detrazione più elevata del 65%. Le detrazioni, da ripartire in 10 rate annuali di pari importo.

CHI PUO’ USUFRUIRNE?
Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

QUALI SONO GLI INTERVENTI AMMESSI?
Riqualificazione energetica di edifici esistenti volti a conseguire un risparmio del fabbisogno di energia primaria.

  • interventi sull’involucro degli edifici
  • installazione di pannelli solari
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale
  • acquisto e posa in opera delle schermature solari
  • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili
  • acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, di produzione di acqua calda, di climatizzazione delle unità abitative
  • acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione
  • acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

Scarica la guida completa »

detrazioni caldaia a condensazione 50%

DETRAZIONE PER RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA 50%


IN COSA CONSISTE?
Gli interventi di ristrutturazione edilizia beneficiano di importanti agevolazioni fiscali, sia quando si effettuano sulle singole unità abitative sia quando riguardano lavori su parti comuni di edifici condominiali.

IN CHE MISURA?
50% è la percentuale di detrazione e 96.000 euro l’importo massimo di spesa ammessa al beneficio. La detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo, nell’anno in cui è sostenuta la spesa e in quelli successivi. Il contribuente che, pur avendone diritto, non ha usufruito dell’agevolazione in uno o più anni (ad esempio, per incapienza o perché esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi), nei successivi periodi d’imposta può comunque beneficiare della detrazione fiscale, indicando in dichiarazione il numero della rata corrispondente.

CHI PUO’ USUFRUIRNE?
Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), residenti o meno nel territorio dello Stato. L’agevolazione spetta non soltanto ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese.

QUALI SONO GLI INTERVENTI AMMESSI?
Oltre ai diversi interventi di manutenzione straordinaria, di ristrutturazione edilizia e simili, sono ammessi a queste detrazioni gli interventi effettuati per il conseguimento di risparmi energetici, con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia, come acquisto caldaia nuova o sostituzione caldaia esistente con impianti a maggior efficienza energetica.

Scarica la guida completa »

detrazioni caldaia a condensazione ct 2.0

CONTO TERMICO 2.0


IN COSA CONSISTE?
Il Conto Termico incentiva interventi per l'incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni.

IN CHE MISURA?
Il Conto Termico prevede incentivi che variano dal 40% al 65% della spesa sostenuta. Nello specifico:

  • fino al 65% per la demolizione e ricostruzione di edifici a energia quasi zero (nZEB);
  • fino al 40% per gli interventi di isolamento delle pareti e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate con altre più efficienti, per l'installazione di schermature solari, per la sostituzione dei corpi illuminanti, per l'installazione di tecnologie di building automation e per la sostituzione di caldaie tradizionali con caldaie a condensazione;
  • fino al 50% per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e fino al 55% nel caso di isolamento termico e sostituzione delle chiusure finestrate, se abbinati ad altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico);
  • fino al 65% per la sostituzione di impianti tradizionali con impianti a pompe di calore, caldaie e apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici.

Inoltre il Conto Termico è cumulabile con altri incentivi di natura non statale e nell'ambito degli interventi precedentemente indicati.
Gli incentivi sono corrisposti dal GSE nella forma di rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un'unica soluzione, se l'importo del beneficio complessivamente riconosciuto non supera i 5.000 euro.

CHI PUO’ USUFRUIRNE
I beneficiari sono Pubbliche amministrazioni, imprese e privati, che potranno accedere a fondi per 900 milioni di euro annui, di cui 200 destinati alle PA. 

QUALI SONO GLI INTERVENTI AMMESSI
Oltre ai vari interventi di efficientamento energetico, sono ammessi all’incentivo l’installazione di caldaie a condensazione, pompe di calore, sistemi solari…

Richiesta informazioni




Dove siamo

Contatti

Indirzzo Via Marco Biagi 5
37019 Peschiera del Garda (VR)
Telefono tel 045 7902783
Email info@intergasitalia.it

Grazie

Ti abbiamo inviato una email. Per attivare la newsletter clicca sul link che troverai nel messaggio, grazie!

Iscriviti alla nostra newsletter


Annulla

Approfitta degli incentivi

Inizia ora a risparmiare.
Scegli l'affidabilità.
Richiedi un preventivo online.
10% di sconto
1 anno in più di garanzia sullo scambiatore


Dichiarazione in merito al GPDR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter l’utente dovrà confermare l’iscrizione per mezzo di mail di conferma inviata all’indirizzo inserito. In tal caso il trattamento prevede:

  • la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
  • l’utilizzo del dato per l’invio di comunicazione a mezzo digitale (email, whatsapp) o fisico (cartaceo) avente scopo informativo/commerciale.
Annulla